Strumenti

 

I Coach utilizzano anche Modelli

in modo dinamico in ogni sessione e

all’interno dell’intero percorso di coaching

 

Avere in mente un modello nel fare coaching è utile a:

  • Comprendere (senza interpretare o giudicare) gli elementi, la richiesta e il contesto della persona – a livello organizzativo professionale ed individuale
  • Permettere al coachee (cliente) di definire chiaramente gli obiettivi che desidera raggiungere
  • Creare le condizioni affinché il coachee possa scoprire una serie di possibilità di azioni e di soluzioni - eliminando eventuali barriere interne o esterne al raggiungimento dell’obiettivo

 

Il piano di azione

Deve contenere:

  • Le Competenze che il coachee intende incrementare
  • L’ Obiettivo (o gli obiettivi) che con il coaching si prefigge
  • I K.P.I. (Key Performance Indicator) che coach e coachee costruiscono insieme e che permetteranno al coachee di sperimentare l’efficacia del percorso
  • I Tempi previsti

 

Alcuni dei modelli

 

Test di autovaluzione

  • Stile Relazionale & Comportamentale

Ha lo scopo di esaminare il comportamento degli individui nel loro ambiente (privato o lavorativo) o in una situazione particolare. Il test focalizza la sua attenzione sugli stili comportamentali e i valori del soggetto.

  • Livello di Intelligenza Emotiva

Saper riconoscere i propri sentimenti e le proprie emozioni, ma anche quelle delle altre persone, è un requisito fondamentale sia per la crescita personale che in ambito professionale. Valutare il livello di intelligenza emotiva è importate per imparare a guidare le proprie azioni e i propri pensieri, oltre gestire al meglio le relazioni con i propri collaboratori.

  • Ancore alla carriera di Shein

Uno strumento in grado di individuare e definire  le ancore presenti nelle persone, che permette di sviluppare un quadro di insieme che tiene conto degli interessi e dei valori della persona.

Attraverso il test è possibile scoprire che cosa spinge e cosa guida le persone nelle scelte di carriera? Cosa li induce ad accettare o rifiutare un'opportunità? Attraverso tale strumento è possibile individuare 8 ancore a cui corrispondono altrettante motivazioni base.

  • Orientamento alla Carriera e identificazione dei Valori di Carriera

Il Test è uno strumento che permette di identificare il profilo valoriale individuale, per affrontare la tematica dell’orientamento alla scelta di un contesto professionale, sia essa affrontata dal punto di vista dell’azienda, che si interessa alle proprie risorse umane, oppure dal punto di vista della persona che si trova alla ricerca di un contesto professionale adeguato alle proprie esigenze.

  • Analisi del Ruolo in un Team

Il lavoro di squadra rapido, produttivo, di qualità, non si ottiene caso. Richiede disciplina ed efficaci abilità di interazione:

  • Composizione variegata e bilanciata
  • Processi efficaci

La teoria dei Team Role – un modo rapido, scientificamente prov per prevedere l'efficacia di un team:

  • Mettere a punto team efficaci
  • “Valutare” ed analizzare team esistenti

 

Modelli

Modello SCORE

Per un'analisi sistemica dei problemi, l'acronimo sta per: Sintomi, Cause, Obiettivi, Risorse, Effetti.

Lo scopo principale è la scomposizione dello spazio problematico in una serie di informazioni organizzate in criteri che ne facilitano la risoluzione

 

S.W.O.T. Analysis

Punti deboli - Punti di forza - Opportunità - ristrutturazione rischi

 

Brainsolving & Problem Solving

L’insieme delle capacità e strategie che consentono una migliore risoluzione dei problemi e che focalizzandosi molto sull’intero processo del problema, permettono di generare soluzioni creative e realistiche.

Finalità: migliorare le strategie operative per raggiungere una condizione desiderata a partire da una condizione data.

 

Brainstroming

Migliorare la creatività, in quanto si vuole far emergere il più alto numero di idee, fattive e realizzabili, posto un argomento dato. Favorire, inoltre, l’abitudine a lavorare in team e a rafforzarne le potenzialità. Accogliere la divergenza verso la convergenza.

 

Matrice S. Covey per la pianificazione delle priorità

Definire le priorità. La matrice, sviluppata da Stephen Covey alla fine degli anni Ottanta, è uno strumento pratico per l’ottimizzazione del tempo. È nota anche come matrice di Eisenhower, perché si basa sugli stessi criteri di valutazione delle attività (importanza e urgenza) impiegati nel cosiddetto metodo Eisenhower.

 

Team Building Aziendale

Formazione - Motivazione e Team working attraverso l’esperienza

Lasciatevi aiutare nella gestione del cambiamento nella vostra azienda, nell’integrazione dei vostri team & group, nell’introduzione di attività di team building aziendale e team working per i dipendenti. Lasciateci dire al vostro team “grazie” per il lavoro svolto, lasciateci motivarli, amalgamarli ed affiatarli, permettendoci di spingere il vostro team verso performance migliori, verso nuovi obiettivi!

 

Tecniche

Rilassamento, Respirazione, Focusing, Meditazione o tecniche immaginative e di Pnl. Motivazione e Celebrazione.

 

 

Counseling Olistico

ll Counselor è la figura professionale che, attraverso l’utilizzo delle proprie conoscenze e competenze, è in grado di ascoltare empaticamente una persona che riferisce un problema, un disagio esistenziale e/o relazionale. Il lavoro di Counseling è mirato a fare emergere la consapevolezza nel singolo individuo/gruppo dei conflitti o dei disagi emotivi che compromettono l’espressione piena e creativa dell’esistenza.

lI Counselor favorisce lo sviluppo e l’utilizzazione delle potenzialità dell cliente, aiutandolo a superare quei problemi che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo. Questo può avvenire in ogni tipo di contesto. Come, ad esempio, nel settore scolastico, aziendale, familiare, di comunità oppure privato.

Egli, in un contesto operativo, è capace di sostenere in modo adeguato la relazione con un interlocutore che manifesta temi personali emotivamente significativi.

Il quadro di riferimento teorico-applicativo è il Counseling sistemico ad approccio transpersonale, basato sui principi fondamentali dell’indirizzo fenomenologico e della sistemica, con integrazione delle tecniche di Counseling ad approccio "non direttivo" centrato sulla persona di C. Rogers.

 

  • Uso di tecniche di Counseling Olistico, a indirizzo sistemico transpersonale;

 

  • Uso di tecniche di Focusing, Mindfulness, di riequilibrio energetico e benessere psicofisico, con il fine di attivare stati di risorsa, superare i disagi momentanei e accrescere l’autoconsapevolezza;

 

  • Lavoro sulle convinzioni limitanti secondo la teoria della comunicazione, per trasformare le esperienze negative che condizionano il presente;

 

  • Il modello ExAct e il modello degli obiettivi ben formati, la ruota della vita (nozioni base di Coaching);

 

  • Lettura del Genosociogramma familiare;

 

  • Utilizzo del metodo delle Costellazioni sistemiche Familiari;

 

  • Utilizzo delle fondamentali tecniche del benessere olistico;